giovedì 12 febbraio 2009

Parola d'ordine sicurezza


Le nuove norme presentate dal Ministro Alfano in un disegno di legge che regola le intercettazioni, e che presto sara' in discussione alle Camere, stanno preoccupando non poco i magistrati e gli inquirenti.
Il segretario dell'Anm Giuseppe Cascini, pubblico ministero a Roma, ha applicato per Repubblica a un caso concreto, il rapimento di un bambino, la nuova disciplina delle intercettazioni, dimostrando come la nuova legge renda le indagini più difficili e meno efficaci. Come sempre parola d'ordine sicurezza: quella dell'impunita'.

2 commenti:

Der Pilger ha detto...

L'Italia e' il vero paese della liberta'!
Qui ti intercettano anche quando tiri lo sciacquone fuori dell'orario prestabilito.

beffatotale ha detto...

per non parlare dell'aspirapolvere la domenica!