giovedì 9 agosto 2007

Piu' ce n'ha piu' ne vole


Dopo Diego Armando Maradona, Loris Capirossi, Alberto Tomba, Max Biaggi, Andrea Gaudenzi e Mario Cipollini un altro sportivo accusato di frodare il fisco, ovvero tutti noi, nessuno escluso.

E' nientepopodimeno che Valentino Rossi, che stacca tutti anche nella speciale classifica degli evasori sportivi con 60 milioni di Euro non dichiarati. Praticamente evasore totale. Aveva ragione mia nonna, "uno piu' ce n'ha, piu' ne vole". Ma allora, come si chiede Michele Serra su Repubblica, a che serve diventare ricco?

Visco cio tiene a far sapere che gli "dispiace per Rossi, del quale sono un grande tifoso. Ma le leggi devono essere rispettate". Del motociclismo mi e' sempre importato poco, ma, se confermate le accuse, io di uno che mi ha rubato (provato a) 60 milioni non sono tifoso manco per nulla.

2 commenti:

sergio ha detto...

Un plauso va alla stampa.
Informa i cittadini che i soliti furbetti, continuano ad evadere massicciamente il fisco.
Questa volta nella rete sono rimasti imbrigliati due campioni italiani del motociclismo:
Valentino Rossi e Loris Capirossi.
Nel caso dovesse essere provata la loro colpevolezza, (non bisogna essere giustizialisti), lo stato italiano, al contrario di quanti lo rinnegano perché inefficiente, chiedendo la cittadinanza straniera, dovrebbe cacciarli dal suolo patrio perché indegni di essere considerati italiani.

Vax ha detto...

Buon lavoro del Fisco...... speriamo vada avanti in questo modo, anche se ora ci sarà da accertare i reati fiscali che gravano sul "Dottore".