giovedì 10 luglio 2008

Niente di nuovo sul fronte occidentale


Giusto per essere sicuro, ma dal quel che ho capito da TG e giornali nei 15 giorni che ho passato in Africa non e' che sia successo molto di nuovo in Italia. Correggetemi se manca qualcosa di rilevante:

  • continua il programma capro-espiatorio sui Rom, con la geniale idea della schedatura dei bambini (per fortuna stroncata a Bruxelles). Nella speranza che il popolo bue sia abbastanza preoccupato da loro per lasciar correre su tutte le nuove e vecchie leggi vergogna sulla giustizia del governo (oggi si discute il lodo Alfano), cosi' come bufale come la Robin Tax (che semplicemente alzera' i prezzi al consumo ricadendo sulle famiglie numerose ben piu' che sui single ricconi) servono a coprire l'abolizione delle varie manovre anti-evasione e altre amenita' di Giulio di Sherwood, secondo il collaudato metodo del fumo negli occhi.
  • nei lager-Cpt si continua a morire, anche di caldo, cosi' come in mare per raggiungere la nostra penisola, nonostante i roboanti proclami della stretta anti-immigrazione del nuovo governo.
  • non c'e' traccia all'orizzonte della famosa cordata per Alitalia promessa in campagna elettorale, e si parla gia' di una mini-compagnia al livello di un'azienda di bus. Cosi' come l'emergenza rifiuti che doveva risolversi nel primo consiglio dei ministri a Napoli continua a divampare (e puzzare sotto il sole estivo).
  • il PD e' impantanato come mai, tanto da delegare a una tribu' assortita di comici e giornalisti borderline, messi irresponsabilmente a sproloquiare in piazza per farsi pubblicita', il ruolo nodale di far notare le nefandezze di questo governo: se magari il PD si riappropriasse del suo ruolo di opposizione, magari tutti gli altri tornerebbero a fare il loro lavoro. Capisco il trappolone di Di Pietro e i suoi grillini di organizzare un evento allo stesso tempo contro Berlusconi e contro l'opposizione del PD, ma a maggior ragione non sarebbe stato meglio esserci e chiarire la propria posizione, invece di dire che si prende le distanze perche' si fa un'opposizione morbida ma risoluta? Il problema probabilmente e' che, una volta accantonato l'anti-berlusconismo, di idee vere che sappiano unire e entusiasmare la gente non ce n'e' neppure l'ombra.
Di nuovo c'e' solo Ingrid Betancourt libera. Mi sono forse perso qualcosa, o siamo sempre fermi dove eravamo prima?

4 commenti:

keko ha detto...

Che dire? Bentornato nel belpaese! :)

pancry ha detto...

secondo me sono molto piú irresponsabili quell'essere inutile di veltroni e il suo gelatinoso partito che gli interventi di piazza. Io non ho parole, sembra di essere in una sala cinematografica ad assistere un film che si sa andrá a finire male. Nessuno fa niente. Voglio uscire dal cinema!

Cosimo ha detto...

GIGI TI SEI DIMENTICATO CHE MENTRE TE ERI AD ESPORTARE LA DEMOCRAZIA IN TANZANIA 8 COGLIONI SI SONO RITROVATI IN UN ISOLETTA GIAPPA A PIANTARE 8 ALBERINI-FUSCELLI E COME ORMAI DA 50 ANNI A QUESTA PARTE NON HANNO DECISO/MIGLIORATO (AH AH AH) UNA BEATA SEGA!

beffatotale ha detto...

Gia', me lo sono scordato... come le ultime imprese del magnaccia-fenice e le sue concubine. Capito il paladino della Cristianita'?