martedì 18 marzo 2008

Versione ufficiale

[...] hanno svuotato e incendiato negozi, scuole, autobus e alberghi; hanno ucciso brutalmente molte persone e hanno persino tagliato orecchie alle persone, versando sulle masse innocenti benzina e ‘usando la pena di morte’. Le loro innumerevoli atrocità sono sconvolgenti, orribili e inumane, e fanno vibrare di rabbia. Le loro innumerevoli atrocità ci mettono in guardia e ci insegnano che si tratta di una lotta mortale contro il nemico [...]

Sembra la descrizione della repressione Cinese, invece e' la versione ufficiale di Zhang Qingli, segretario del Partito comunista cinese in Tibet, sulla rivolta.
Anche oggi 19 almeno morti, mentre sul sito del Centro Tibetano per i Diritti Umani e la Democrazia si susseguono i comunicati di manifestazioni, cadaveri, arresti di massa e repressioni. Fra queste la storia
di Barchog Lopoe, maestro 37enne nel monastero di Nyingma, a Lithang, che sabato scorso si è piazzato in mezzo alla strada per fermare una colonna di camion dell’esercito cinese che stavano attraversando la città, urlando “Tibet libero!” e “Lunga vita al Dalai Lama!”, ricordando da vicino lo studente che da solo fermo' la colonna di carri armati durante la repressione della rivolta di Piazza Tiananmen a Pechino nel 1989. Sebbene al monaco si siano subito unite decine di persone, il monaco è stato immediatamente arrestato dai militari, ma pare sia stato rilasciato la sera stessa su pressione di nuove proteste popolari. Intanto il mondo osserva imbarazzato.

1 commento:

Celular ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Celular, I hope you enjoy. The address is http://telefone-celular-brasil.blogspot.com. A hug.