giovedì 21 giugno 2007

L'eclisse


L'elezione diretta del segretario del PD, contestualmente alle primarie della costituente, e' senza dubbio un fatto importante. Sono certo servira' a invogliare la gente a fare la coda ai gazebo e lasciare qualche euro per dire la propria. Sicuramente come tema di confronto e' piu' abbordabile di quelli della costituente che dovranno caratterizzare la battaglia fra le liste.

Pero' sta catalizzando tutta l'attenzione. Il dibattito sulle liste e' sparito, se mai c'e' arrivato, dalla stampa, sostituito da dichiarazioni d'amore a Veltroni sia da (quasi) tutti i DS che da importanti esponenti della Margherita. Da un lato un bel segno di superamento dei vecchi steccati, dall'altro si va verso un candidato unico con qualche outsider sacrificale, mentre i pezzi grossi si guarderanno bene di rischiare la faccia nel confronto col sindaco di Roma.

In piu' la regola di legare ogni lista a un candidato segretario impone anche a iMille di decidere il da farsi: appoggiare Veltroni. o chi per lui, o scegliere un proprio candidato? Il dibattito si e' gia' aperto. Appoggiare un "big" ha senz'altro pro e contro: si perderebbe gran parte dello spirito di ricambio e dell'impatto innovatore della lista, ma si evita di perdere voti che saranno guidati soprattutto dalla scelta del segretario dando la possibilita' di incidere di piu' all'assemblea.

Premesso che i contro sembrano pesare piu' dei pro, perche' pero' non girare il problema? Perche' non presentare, per esempio a Veltroni, le nostre istanze, e fare in modo che sia Veltroni ad appoggiare noi, piuttosto che noi Veltroni a scatola chiusa?

Poi c'e' un'altro punto, Veltroni non puo' piu' candidarsi. L'ha promesso, pure in TV. Ma si sa come vanno queste cose, promettere di far largo a un ricambio e' piu' facile che tirarsi indietro davvero. Parisi insegna.

3 commenti:

beffatotale ha detto...

Su Europa un articolo del portavoce Marco Simoni su iMille:
http://www.onemoreblog.it/archives/016731.html

Alberto61fi ha detto...

Bello il video di Veltroni che rinuncia alla politica alla fine del secondo mandato da sindaco.

Esisteva un sito che si chiamava "promesso!" o qualcosa cosi', ma poi e' diventato a pagamento ed e' sparito, mi pare. Sarebbe bello rifarlo per dare memoria di quanto viene annunciato e poi dimenticato (forse bisogna fare due siti, uno per il Berlusca ed uno per tutti gli altri...).

beffatotale ha detto...

Beffa promesse... ;-)