martedì 29 gennaio 2008

Geh zur Wahl!


La mia agenda e' fitta di appuntamenti elettorali nei prossimi mesi. Sperando di non aggiungere a breve un'altro appuntamento con le urne, il 9 Febbraio a Firenze si terra' l’elezione dei delegati alle assemblee cittadine e provinciali del PD. Sempre a Firenze il 17 Febbraio avro' il referendum consultivo per la revoca delle delibere comunali che approvano la linea due e tre della tranvia in costruzione nella citta', e che sta suscitando cosi' tante polemiche. In attesa del referendum, se ci sara', mi e' poi arrivata oggi la convocazione per il piu' gradito di questo terzetto. Direttamente a casa mi e' stata recapitata in quanto europeo residente la tessera elettorale per le amministrative tedesche del 2 Marzo. Si vota per il rinnovo del Sindaco e del consiglio comunale, ma anche per la provincia. I cittadini dei paesi della UE, residenti da almeno tre mesi nella ridente cittadina di Garching, 15000 anime ad un passo da Monaco, potranno infatti esprimere la loro preferenza e far sentire la propria voce nell'amministrazione della citta' in cui vivono. Credo che non ci sia segno di accoglienza piu' grande di questo per un forestiero, e da quando ho aperto la cassetta della posta mi sento ancora piu' a casa in questa terra ancora per moltissimi versi straniera. Qui a Garching siamo in un'isola rossa, in cui l'SPD governa dal 1972: vedendo di non portare male anche in Germania, visti i recenti tragici risultati della sinistra in Italia, sara' importante per i moltissimi (circa 20%) cittadini stranieri legati al campus universitario recarsi numerosi alle urne, per ottenere ancora piu' voce in capitolo per i nostri problemi specifici. A questo proposito insieme a Nico cercheremo anche di organizzare un incontro con i principali candidati: visto che nei volantini elettorali c'e' anche il telefono di casa di ognuno, non credo sia troppo impegnativo. Davvero per certi versi una campagna elettorale diversa da quelle a cui sono abituati, in cui i volantini sono stampati rigorosamente in paese (orgogliosamente 100% Garching), in cui i candidati si impegnano a non utilizzare colpi bassi nella caccia ai voti, in cui i manifesti non tappezzano la citta', ma sono pochi seppur ben visibili. Vedro' allora di imparare qualcosa,di vedere da vicino un modo diverso di gestire la cosa pubblica. Di sicuro da oggi sono ancora piu' favorevole all'allargamento a tutti gli stranieri residenti, non solo UE, il diritto di voto amministrativo. Non ne vedo che benefici, per entrambe le parti.

2 commenti:

cosimo ha detto...

W LA GERMANIA
O COME MAI LORO IN 60 ANNI SONO ARRIVATI A QUESTO LIVELLO E NOI SIAMO A RACCOGLIERE I COCCI DI UN GOVERNO ROTTO PER COLPA DELLA FIHA DI UN MINISTRO PSEUDOCATTOLICO...
LO SO E' CHIACCHERA DA BAR...MA IO VIVO IN ITALIA E I MIEI CONCITTADINI SI NUTRONO DI QUESTO.

beffatotale ha detto...

Mi dicono che il sistema di voto sia delirante... comunque anche da noi i cittadini UE votano. Per il resto, qui son tutti super-organizzati, ma non mancano le beghe. Senza contare che non ridono mai. A andare in giro ti mette un po' ansia. Secondo le mie ricerche dipende tutto dal clima...