giovedì 17 maggio 2007

Una candelina


Il 17 Maggio 2006 si insediava il governo attuale sotto la presidenza di Romano Prodi.

Il mio bilancio e' senza dubbio positivo. Nonostante ricatti, muri e capricci delle varie componenti di minoranza, l'Italia ha ritrovato competitività e sviluppo, e messo un minimo in ordine i conti pubblici in un tempo molto più rapido del previsto. Si e' data attenzione ai piu' deboli, preoccupandosi dell'equita' e della coesione sociale. Si e' fatta una lotta seria ai privilegi di casta, ai furbi e all'evasione fiscale. Si e' tornati ad avere una voce che conta in ambito internazionale, si e' usciti dall'Iraq. Si e' tolta di mezzo la Bossi-Fini, si e' preparato un disegno di legge sulle convivenze e uno sul conflitto di interessi, cercato di smarcare dalla politica la TV di stato. Si e' timidamente cominciato a intervenire su scuola, ricerca e precariato. Il governo ha preparato un dossier su quanto e' stato fatto in questo primo anno.

Io ci credo. Nonostante tutte i ricatti, i muri, i numeri risicatissimi, il governo sta facendo un lavoro serio. Qualche cosa e' stato dal mio punto di vista meno condivisibile, molto altro troppo timido. Troppo anziana la pattuglia di governo e troppo poche le donne. Ma la direzione e' quella giusta.

Ora pero' e si deve fare di piu'; se l'emergenza e' finita, si deve cominciare a costruire. A modellare un paese solidale, dove le qualita' vengano valorizzate, dove le baronie e i privilegi contino sempre meno. Dove i giovani e chi non ha abbstanza voce in capitolo cominci ad essere importante. Dove gli squilibri e le divisioni possano diminuire e smussarsi. Con ministri e partiti di maggioranza che non dicano piu' tutto e il contrario di tutto, e che magari non scendano piu' in piazza contro il governo, ma si mostrino almeno uniti e coesi anche se al di la' della voce ufficiale le discussioni e il confronto non mancano.

Non tutto e subito, ma avanti decisi sapendo quale e' la direzione. Per una volta voglio essere ottimista. Nonostante il Signor No.

5 commenti:

astromat ha detto...

Speriamo in bene.
Ma la foto da dove viene? Tremenda...

beffatotale ha detto...

Visto bella!? guarda che brama ha di mangiarsi la coppona...

astromat ha detto...

Ho dato un'occhiata al dossier che hai linkato e leggo "Significativi interventi sono stati effettuati sia nell’ambito della scuola e della formazione sia in quello dell’università-ricerca."
Was?

beffatotale ha detto...

"Significativi" mi sembra eccessivo, ma qualcosa hanno fatto. Sono state bloccate le mille universita' private finanziate dall Stato promosse dal precedente governo, elaborato dei piani di reclutamento giovani ricercatori con concorsi da bandire entro il prossimo anno, riorganizzato il sistema di erogazione dei fondi per la ricerca, bloccata la proliferazione di nuove classi di laurea. Ancora poco, ma con pochi soldi non e' banale. Vediamo che succede ora.

suro ha detto...

un ottimo post sullo stesso argomento:
http://pennarossa.splinder.com/post/12244249/Primo+compleanno